Anteprima dei mondiali: la finale

  • Scritto il:
Mermoz2

Sei settimane di rugby di livello internazionale ci hanno portato alla grande finale di Auckland di domenica pomeriggio. Nel corso del torneo abbiamo visto talmente tante cose: nazioni di 2° e 3° livello che hanno colmato il divario nella top 8, molti risultati a sorpresa, diverse danze della guerra, molto vento, tanta pioggia, molto rumore, tante "uscite", un grande pubblico, proteste per la palla, molte controversie, un'intensa fisicità, qualche ferita e del rugby meraviglioso!

Che cosa resta?... Solo la piccola incombenza di decretare un vincitore! Ecco qui i chi sono i nostri finalisti...

Francia

Molti puristi del rugby potrebbero dire che, dopo aver già perso per due volte durante la loro ascesa verso la Finale di Coppa del Mondo, la Francia non merita di essere paragonata a squadre come il Galles che hanno giocato un bel rugby dall'inizio alla fine. Però, come la maggior parte degli allenatori di rugby astuti ti direbbe, le squadre migliori sono quelle che trovano un modo per vincere quando non sono al meglio delle loro possibilità di gioco. La performance più memorabile della Francia è stata probabilmente quella contro i loro vecchi rivali (l'Inghilterra), in cui sono stati aggressivi in attacco, hanno calciato abilmente e hanno avuto la determinazione di una squadra che non vuole essere battuta ad ogni costo.

La Francia dovrà fare appello a questa passione e a molto altro per sconfiggere la squadra numero uno al mondo e senza dubbio la più emozionante fino a questo punto del torneo. Dipenderanno pesantemente dai piedi dei loro 9 e 10 che guidano la classifica nelle punizioni, avendone fino ad ora trasformati 17 con successo.

Gli atleti PUMA Maxime Mermoz e Francois Trinh-Duc saranno entrambi tra i 22 della squadra francese per la finale e saranno fondamentali per l'attacco insidioso dei francesi. Buona fortuna ragazzi!

Nuova Zelanda

Ci si è sempre aspettato che i favoriti del torneo arrivassero in finale in casa, ma il loro record di Coppa del Mondo non è tanto impressionante quanto dovrebbe esserlo ed è un costante spauracchio per i fanatici del rugby in Nuova Zelanda. Oltre a ciò, il loro record contro la Francia non è stato alle stelle durante le fasi di eliminazione (sconfitti nel 1999 e più recentemente nel 2007).

La Nuova Zelanda cercherà di continuare con la forma straordinaria che ha mostrato fino ad ora nel corso della competizione che l'ha vista accumulare un impressionante bottino di 293 punti con 39 mete.

Riusciranno gli All Blacks a ottenere la loro seconda vittoria in Coppa del Mondo questa domenica?

Partecipa alla conversazione lasciando un commento qui sotto; visitaci su Facebook o lasciaci un tweet usando il tag #PUMARugby.