"Effetto Bolt" - Un blog da non perdere

  • Puma Running La squadra PUMA Running
  • Scritto il:
Penn_relays_5
Date un'occhiata al blog di Logan "Shin Splints" - chiamato The Bolt Effect. Si tratta di un'ottima lettura. Cercare di farne un riassunto è stato arduo. Quindi dopo aver dato una rapida occhiata ai seguenti estratti, seguite il collegamento e leggete il blog per intero.
È giovedì mattina e ancora sento il boato dei 54.310 fan di Franklin Field. Il frastuono uditivo continuò a riecheggiare nella mia coclea cinque giorni dopo che ero stato in piedi nella parte del campo vicino alla porta al 116° Penn Relays osservando il manifestarsi di eventi che molti dei 54.310 fan racconteranno per il resto dei loro giorni da fan della corsa.

C'era esattamente una ragione alta, sottile e carismatica per il chiodo in attesa, e non era ilclima perfetto, la grande competizione nella scuola superiore e le gare tra college, e neppure l'entusiasmo degli USA contro i World Relays. Il motivo era Usain Bolt.

Tutto ciò che emoziona la gente sull'atletica in generale è valido per l'atletica americana e i nostri atleti.

Non c'è un evento al mondo come i Penn Relays e nessun evento di staffetta professionistica come quello degli USA contro i World. In nessun posto fuori dalla sua nativa Giamaica poteva correre davanti a così tanti connazionali -- così tanti che dopo il suo tentativo vittorioso nella staffetta dei 4x100 m, Bolt ha fatto riferimento ai fan del Franklin Field come alla "folla della città natia".

I nostri fan e atleti si rendono conto che Usain Bolt è la cosa migliore che sia capitata all'atetica leggera negli anni e una grande cosa per l'atletica leggera statunitense.

Quello che vogliamo testimoniare con Usain Bolt è un atleta in trasformazione che raggiunge l'apice. Poiché fa leva sulle sue lunghe gambe, accelera lungo la rotta in una maniera tale da provocare sempre un "wow". Parliamo di un "fulmine!" Se fosse un attore di Hollywood alla ricerca di un nome d'arte, non potrebbe aver scelto un soprannome più appropriato. Lui ha dalla sua la qualità di essere minuto, birichino e innocente, il che è così gradevole in questa era di star maleducate ed egocentriche. Sente due battute di musica e non riesce a resistere dal fare uno o due passi. Emana una gioia di vivere che attrae giovani e anziani in questi tempi difficili e complicati. Il ragazzino è l'intero programma! Fa correre gli americani a tutta velocità e rende l'atletica leggera più entusiasmante.

I nostri atleti stessi sostengono tutto ciò. La stampa ha chiesto loro incessantemente se fossero infastiditi dal fatto che Bolt avesse tutte le attenzioni e posso capire che spesso la loro reazione fosse di perplessità. Di cosa parli, sembravano dire, lui è GRANDE per noi! Come disse Lashinda Demus: "Ogni persona che catalizzi l'attenzione sullo sport in genere è un bene per tutti noi... È una squadra, una squadra mondiale con questo sport."

Bolt potrebbe essere l'attrazione principale, ma noi siamo ancora lo spettacolo.

Continuate a leggere qui.
Running