Verso la perfezione

  • PUMA Sailing Amory Ross- MCM
  • Scritto il:
Img_0450%20copy

Regata di prova, giorno 1, diario di bordo di Mar Mostro

Sono in molti a credere che la pratica renda perfetti. Al mondo però ci sono anche persone che non credono che esista la perfezione. Mentre ci dirigiamo verso l'isola spagnola di Palma de Mallorca nella regata di prova della Volvo Ocean Race, dobbiamo in qualche modo stare nel mezzo.

La PUMA Ocean Racing alimentata da BERG Propulsion non potrà mai essere perfetta, questo è certo, ma va riconosciuta l'importanza di allenarsi come se fossimo in gara, sfruttando le opportunità come questa per apprendere il più possibile nel minor tempo possibile.

È la prima volta che Mar Mostro si allinea con un'altra Volvo Open 70. È stata la nostra prima prova -- ma non è attendibile perché stiamo utilizzando, al massimo, alcune delle nostre nuove vele.

Di conseguenza una prospettiva così parziale sulle prestazioni è poco sfruttabile perciò l'obiettivo a bordo rimane quello di assicurarci di fare tutto il necessario per arrivare, tra poche settimane, al vero inizio della gara il più preparati possibile. Si esaminano le vele selezionate, si distribuiscono le provviste di cibo, si integrano componenti e aggeggi, si testano le riparazioni... la lista del pre gara è sempre molto lunga.

Un'area di esercitazione non testata in precedenza è stata la procedura obbligatoria "uomo in mare". Per l'inizio della regata ogni marinaio a bordo di ogni imbarcazione avrà completato un seminario sulla sicurezza in mare, ma l'esercitazione di oggi, che ha interessato l'intera flotta, mentre proseguivamo con un buon passo, ha messo in luce le difficoltà di un salvataggio di questo tipo, una procedura di enorme importanza. Fortunatamente lo sfortunato nuotatore è stato recuperato velocemente e abbiamo potuto proseguire.

Attualmente stiamo avanzando a 12 nodi in mare con un vento a 14 nodi, con mure a sinistra, su una rotta di circa 80 gradi e puntiamo dritti verso Ibiza. CAMPER è a fianco a noi, sopra e dietro, Telefónica e Abu Dhabi sotto di noi e davanti. In realtà però, ciò non conta molto. Veleggiando al buio nella prima notte di prova, non siamo cercando la perfezione quanto dei progressi. Speriamo solo di continuare a migliorare giorno dopo giorno, passo dopo passo.

 

Amory Ross, PUMA MCM

 

Foto di: Chris Hill/PUMA Ocean Race

Vela