Stoner domina la gara in Australia sul circuito casalingo

  • Scritto il:
Stoner%20dominates%20his%20home%20race%20in%20australia

Casey Stoner sembra imbattibile al Gran Premio di Australia, dominando la gara disputata in casa per la quarta stagione consecutiva. Restando in testa dall'inizio alla fine a Phillip Island, si è guadagnato la sua terza vittoria negli ultimi quattro giri del Campionato Mondiale di MotoGP. Questo significa che dal 2007 Stoner è rimasto in testa ad ogni giro del MotoGP tranne che ad uno qui al Gran Premio d'Australia.

Nicky Hayden è partito dalla sesta posizione sulla griglia risalendo in una sensazionale lotta per il podio, superando tre piloti al primo giro prima di scambiare posizione con Marco Simoncelli, Ben Spies e Valentino Rossi in un'apertura di gara mozzafiato. Dopo aver superato Rossi a tre giri al termine della corsa, sembrava sufficiente per finire al terzo posto ma l'italiano ha dato inizio a un tardo contrattacco per sorpassare l'americano a soli 0.038 secondi dalla fine.

CASEY STONER
"È molto bello. Pensavo che dopo averne vinte due di fila nessuno si sarebbe aspettato che diventassero tre, ma dopo che l'ho fatto ho sentito che c'erano molte aspettative su di me oggi. Sinceramente, avevamo puntato alla vittoria nelle ultime quattro gare. Sfortunatamente sono scivolato al primo giro a Sepang, ma abbiamo recuperato questo weekend. Ci è andato tutto bene, eravamo felici della moto fin dai primi test e il sostegno dei fan è stato fantastico. Devo ammettere che prima della gara sentivo la tensione, ero più nervoso del normale ma forse dovrei esserlo più spesso perché non ho fatto un errore! Sono davvero felice del modo in cui ho guidato oggi, ma ogni singola persona della squadra ha fatto un gran lavoro questa settimana, quindi i miei ringraziamenti vanno a loro e spero che continueremo così fino al termine della stagione."

NICKY HAYDEN
"È stata una lotta bella e dura sotto al sole e sono davvero dispiaciuto per aver perso. Sarebbe stata ancora più fantastica se fosse stata per la vittoria, ma lottare contro Valentino Rossi per qualsiasi posizione non è mai facile. Oggi abbiamo fatto alcune modifiche alla moto, ma stamattina nel warm-up sono uscito dalla pista e abbiamo perso l'opportunità di provarle, per questo ho avuto bisogno di alcuni giri per abituarmi alla moto. Devo dire che la squadra ha fatto un lavoro fantastico perché, una volta a posto, la moto era perfetta e sono stato in grado di recuperare la distanza. Non voglio trovare scuse o fare il piagnucolone e dire che forse, se avessi fatto questo o quello, sarebbe stato diverso, perché alla fine sono arrivato quarto, sono stato battuto. Mi sento giù di morale perché questo è un tracciato che amo, ero in forma e battere Rossi all'ultimo giro sarebbe stato davvero bello per me, non posso nasconderlo. Mi sento come se avessi deluso la squadra perché mi hanno dato la moto per vincere, ma io non l'ho fatto."

VITTORIANO GUARESCHI – TEAM MANAGER
"Casey è stato semplicemente incredibile questo weekend. È stato veloce dall'inizio delle qualificazioni, ha ottenuto la pole position, ha impostato un ritmo incredibile durante il warm-up e quindi ha svolto una gara paurosa. Non sappiamo quale fosse il suo vero limite oggi, perché riteniamo che se ne avesse avuto bisogno avrebbe potuto vincere persino con un margine maggiore. Anche Nicky ha corso un'ottima gara, era veloce e determinato e ha mancato il podio solo di 0.038 secondi rispetto a Valentino. Ad Aragon ha vinto una lotta simile, oggi l'ha persa, ma la cosa importante è che era lì, guidando come stava facendo e in un posizione di lotta per il podio. La nostra moto sta andando molto bene attualmente, direi che abbiamo trovato il giusto equilibrio durante le ultime cinque gare e ora, nelle due rimanenti, ritengo che potremo fare bene."

Motorsport