Eric incontra Fernando - Domande e risposte

  • Scritto il:
Aloqa

Salve ragazzi! È Eric che vi parla! Dopo la vittoria al Gran Premio della Cina, ho raggiunto il campione della Ferrari Fernando Alonso prima del Gran Premio del Bahrain. Grazie a tutti quelli che hanno posto delle domande!

Eric

Bel lavoro in Cina. Quando hai capito che avresti vinto la gara?

"Grazie. Pensavo di riuscire a vincere dopo l'ultimo pit stop, dopo aver saputo che Kimi [Raikkonen] e Lewis [Hamilton] avevano fatto un pit stop in precedenza e stavano gareggiando su ruote vecchie. A quel punto ero consapevole che qualunque cosa accadesse (l'arrivo di una Safety car o qualunque altra cosa) le mie ruote erano più nuove, quindi tutto era nelle nostre mani".

Carlo Gordon

Compi dei gesti scaramantici nel fine settimana che precede una gara o durante quello della gara, come, ad esempio, indossare calzini di colori diversi o una collana a cui sei particolarmente legato?

"No, nulla di tutto ciò". Tuttavia, durante la mia carriera, ho sempre indossato prima la scarpa sinistra e il guanto sinistro. Ma non si tratta di superstizione, bensì di gesti automatici, e non credo mi portino fortuna".

Roi Fazza

Pensi mai a qualcosa che non sia la gara quando sei al volante?

"Certo. Spesso ho pensato ad altro, specialmente durante le prove. Guidare non è noioso ma ormai per me è automatico, e quindi ho molto tempo per pensare ad altro. Ad esempio mi chiedo se ho acceso l'aria condizionata a casa, visto che arriverò tardi e potrebbe far caldo!"

Eric

Quest'anno uscirà un film che racconta la storia di Niki Lauda e illustra i pericoli del motorsport negli anni 1970. Come pilota di F1 ti sembra che lo sport sia diventato più sicuro in questo periodo?

"Sì, penso di sì. Non è possibile paragonare la F1 di oggi a quella degli anni '1970 o '80 o addirittura a quella agli anni '90. Dal 2001 al 13, ovvero gli anni della mia carriera, ho assistito a grandi miglioramenti. Le vetture sono diventate più sicure e lo stesso vale per i regolamenti. L'introduzione del sistema HANS nel 2004 è stata fondamentale; esistono attualmente strumenti migliori che ci informano della presenza delle safety car e delle bandierine gialle, nonché di molte altre cose".

Eric

Si perdono molti liquidi corporei quando si guida in Paesi caldi come la Malesia e il Bahrain. Ti accorgi di sudare durante la gara?

"Certo. Ci si sente stanchi e spossati quando si è disidratati. Questo non accade solo durante le gare, ma anche nelle prove del venerdì e del sabato. Il corpo lavora duramente per cercare di mantenere la giusta temperatura, ed è necessario accorgersi della perdita di liquidi. Durante la mia carriera ho imparato molto su come preparare il corpo a questo tipo di gare".

Eric

Qual è il tuo circuito preferito e perché?

"Quello della Malesia, perché mi piace la struttura. È un circuito molto impegnativo, ma ne apprezzo molto la struttura. Se vuoi sapere qual è la gara migliore, direi indubbiamente Monaco. È unica ed è l'insieme di varie caratteristiche: un percorso impegnativo, uno scenario piacevole e un grande stile. Vincere il Gran Premio di Monaco non è come vincere il campionato, ma perlomeno sei sicuro di aver fatto il tuo lavoro".

Lucy Crathorne

Pensi che riusciremo a vedere un pilota donna di successo nell'ambito della F1?

"Sarà difficile, non per qualche limite delle donne, ma perché questo sport è fortemente incentrato sugli uomini". È uno sport maschile. Ci sono alcune donne che praticano questo sport e sarebbe bello vederle gareggiare in F1, ma per qualche ragione la mentalità degli sponsor e delle squadre li spinge a propendere per gli uomini. Prima o poi arriverà un pilota di sesso femminile".

James Clark

Quali sono i tuoi amici tra i piloti di F1?

"Rispetto tutti e sono in buoni rapporti con ognuno di loro. Ho un rapporto molto simile a quello di amicizia con tutti i miei compagni di squadra, perché trascorriamo tanto tempo insieme durante l'anno. A parte i miei compagni di squadra, mi trovo bene con i piloti della mia generazione. Abbiamo gareggiato insieme nelle formule di categoria inferiore e adesso corriamo in F1. Parlo di piloti come Jenson [Button] e Mark [Webber]."

Paul Wilson

Quale canzone sceglieresti di ascoltare durante una gara molto importante?

"Cambio continuamente le canzoni in base al mio stato d'animo. Non c'è una canzone in particolare".

Thebearrocks Merced

Hai mai pensato di gareggiare in altre categorie? Indy, NASCAR, ALM, ETC?

"Non ora. Sono concentrato soltanto sulla F1 e non ho mai avuto il desiderio di correre in un'altra categoria. Ma sono comunque aperto a ogni possibilità. In questo momento sono felicissimo, perché corro per la Ferrari e non potrei desiderare niente di meglio. So che arriverà il giorno in cui dovrò ritirarmi, quando la F1 sarà troppo impegnativa per la mia età o quando non avrò più la motivazione necessaria, e a quel punto sarà meglio fermarsi. Quando arriverà quel giorno, forse potrò gareggiare in altre categorie altrettanto divertenti e non così stressanti e impegnative. È una possibilità, ma, come ho detto, non ci sto pensando al momento".

Motorsport