After Hours All-Stars: Walk the Moon

  • Scritto il:
Wtm2

I rockers dalla faccia dipinta ci introducono ai loro rituali di tarda notte.

Come tutti gli altri campioni della notte fonda come noi, i guerrieri pop-rock da strada di Walk the Moon sanno come darci dentro. Passando negli ultimi anni per gli USA e il Canada per un sufficiente numero di volte tale da far assomigliare il loro contachilometri ad un punteggio elevato ad Angry Birds, questi ragazzi sono diventati dei MVP padroneggiando la vita on the road e tutto ciò che serve per sopravvivere ad una notte selvaggia.

Recentemente abbiamo incontrato la band, composta da Nicholas Petricca (voce, tono), Kevin Ray (basso, voce), Sean Waugaman (batteria, voce) ed Eli Maiman (chitarra, voce), a Boston durante la prima tappa del loro ultimo tour nella speranza di ottenere qualche perla di saggezza. Tra gli aneddoti: i pericoli degli hotel canadesi infestati di fantasmi, come essere competitivi a biliardo senza gessetto, i poteri rigeneranti dei multivitaminici con la birra, e alcune delle canzoni candidate alla definitiva playlist dell'after-hour. Iniziamo...

Nel corso di tutte le vostre esperienze in tour vissute fino ad oggi, quale è stata la notte più folle di cui abbiate ricordo... o forse di cui fate fatica a ricordarvi? Non vi viene in mente niente a pensarci?

Eli: Al termine di una serata a Montreal a quanto pare mi sono messo a parlare con una scatola di 20 Timbitsdi Tim Horton; pare che debba sfamare una famiglia di cinque persone. Questa non era male.

Nicholas: Sono impazzito al primo viaggio nel Canada francese. Abbiamo finito uno spettacolo ad Ottawa e abbiamo guidato dritti fino a Montreal, e non appena abbiamo attraversato il confine siamo stati colti da una bufera di neve. Siamo finiti in questo albergo alle due del mattino ed eravamo gli unici ospiti presenti; abbiamo fatto a turno a salire le scale, che parevano tratte dalla scena di un film horror, con tutti quei cherubini su ogni elemento dell'arredamento che ti guardavano e il ritratto di una ragazza che pareva tratta da The Ring. Avevamo appena finito questo terribile viaggio ed è stata una maniera piuttosto dura di terminare la notte.

Kevin: Le nostre notti di festa si trasformano, essenzialmente, in viaggi infernali.

Come vi rilassate? Giocate a biliardino, freccette o a qualcosa di simile? Qualche intruso o tutte stelle nella band?

Nicholas: In ultima analisi il biliardo è un gioco che prendiamo piuttosto seriamente, quando ne abbiamo la possibilità. È un gioco che si impara con la pratica. Ti liberi dei birilli e di tutte le palle, eccetto per il boccino e la otto, ed è un autentico sport, richiede molta corsa e la gente si scontra l'una con l'altra e non smetti mai di muoverti. È come un knock-out, in cui devi mettere ko l'altra persona, come nel basketball. (Ed osserva: Abbiamo guardato questo video e ancora non sappiamo di cosa si tratti.)

L'obiettivo ultimo è di mettere in buca la otto?

Nicholas: : L'obiettivo ultimo è di mettere in buca la otto e di fregare l'avversario. È molto divertente.

Kevin: È molto intenso.

Allora, chi è il migliore giocatore di biliardo?

Kevin: Bene, lui ha più esperienza (indicando Nicholas).

Nicholas: Potrebbe essere un vecchio gioco di college dell'Ohio, perché quando ci siamo presentati in diversi luoghi in Ohio, le persone reagivano con un "Oh yeah, Goo-Ball!" o "Dork-Ball!"

Ok, diciamo che sfidi un'altra band a Goo-Ball o a Dork-Ball, chi sarebbe?

Nicholas: (pausa) I Foster the People.

Perché?

Eli: Bene, sono dei bravi ragazzi dell'Ohio. Probabilmente ci distruggerebbero.

Se doveste comporre una playlist di canzoni per la vostra ideale notte fuori con gli amici, quali potrebbero essere alcune canzoni scelte?

(una risposta di gruppo...)

Little Dragon – “Runabout”
Empire of the Sun – “Walking on a Dream”
Miike Snow – “Cult Logic”
Gotye – “State of the Art”
Grouplove – “Tongue Tied”
M83 – “Midnight City”
Discovery – “Swing Tree”

Avete qualche tipo di rituale scaramantico quando siete 'on the road'?

Nicholas: Una birra e una vitamina dopo ogni spettacolo è qualcosa che facciamo, fa parte del mantenersi in salute per le notti fuori.

Dateci una perla di saggezza per affrontare una notte selvaggia fuori...

Kevin: Il segreto è: non dare il massimo ogni notte, salva le energie per una notte veramente speciale.

Sean: Bevi tanta acqua.

Eli: Rilassati e sorridi, sono tutti più belli quando sorridono. E indossa le PUMA.

Nicholas: Conosci te stesso. Divertitevi quanto più potente, ma ricordatevelo.

Ben detto. Non perdetevi la folle faccia dipinta dei Walk the Moon in una delle prossime date del tour, e informatevi sul loro disco di debutto quando esce a maggio (e controllate qui anche per alcuni bei prodotti da dare via...è un consiglio da amico).

Vuoi chiamare il tuo after-hour All-Star? Facci sapere!
 

Social